Casino Online migliori – Casinò italiani con bonus

Gioca con i migliori siti di casino online. Tutti i casinò on line italiani ed i siti di gioco d'azzardo virtuale con bonus massimo

Finalmente ricerche e dati certi sul gioco d’azzardo

tulessa, · Categorie: Senza categoria

numeri del gioco d'azzardo

Le ricerche di Nomisma sono una fonte inesauribile di riflessioni, constatazioni e progetti poiché, ogni volta, rappresentano in modo assai dettagliato il mondo dei giovani rapportato al gioco d’azzardo ed all’elenco casino online. As.Tro vuole discutere sull’ultima loro ricerca “Young millennials monitor”, studio annuale che ha come obbiettivo quello di tenere sotto controllo la propensione al gioco delle nuove generazioni. Da questo ultimo studio, emerge che certamente i giovani sono attratti dal gioco, ma in modo minore relativamente al passato e non hanno per tutti i giochi la medesima propensione e, sopratutto, si differenzia tra gli stessi giochi la “voglia” di provarli e poi continuare a coltivarli.

I giochi, nei confronti dei giovani, hanno un effetto molto differenziato, così come si differenziano nell’indice di rischio che risulta particolarmente elevato a carico dei giovani compresi tra l’età di 14 e 19 anni: categoria che potrebbe essere coinvolta, successivamente, nel gioco problematico. Questo concetto, in modo assai succinto, riassume il risultato dello studio di Nomisma che, teoricamente, avrebbe dovuto far individuare il tipo di gioco “più richiesto e più frequentato” ed anche quello “più pericoloso” ai fini del rischio di incorrere nel gioco problematico, cercando di abbinare la tutela dei giovani con meccanismi maggiormente attenzionati relativamente a questi “profili”.

Ma non è accaduto nulla di tutto questo: alla presentazione di questa dettagliata ricerca, gli autorevoli politici presenti in questa occasione nonostante i dati emersi fossero ben chiari e definiti hanno riproposto la “solita cantilena trita e ritrita” che la politica tira sempre fuori quando si parla di gioco pubblico autorizzato dallo Stato: “Si toglieranno le slot da bar e tabaccai e condenseremo gli apparecchi nelle sale dedicate”.

Questa è l’unica risposta che si riesce ad ottenere dalla politica in questi frangenti, non si sposta di una “virgola” nonostante premesse, delucidazioni, considerazioni e dati. Ma se vi fosse stato un solo dato, un lontano collegamento tra questa posizione declamata ed una risultanza scientifica di qualsivoglia forma per introdurre il “solito ritornello”, si poteva anche comprendere la scelta della politica in quella occasione, visto che nell’ambito di un consesso particolare, si rappresentavano le risposte che la scienza mette a disposizione di chi ha la responsabilità di governare le nostre vite, mettendo anche sul tavolo dati ben provati e definiti con elaborazioni finali da tenere assolutamente in alta considerazione, poiché vengono da una organizzazione che a livello mondiale riscuote attenzione e rispetto.

Sembra quasi, in realtà, che i rappresentanti della politica presenti, non abbiano voluto ascoltare, ancora una volta, che non è assolutamente la slot collocata nel bar sotto casa ad interessare i giovani: quindi, il “ritornello politico” sottoposto appare alquanto stonato, ma sopratutto appare assai lontano dalla realtà che è stata descritta da Nomisma sul mondo dei giochi del casino online.

Se ad un congresso così importante ed autorevole, di cui ovviamente si applaude l’esito dei lavori della ricerca, si dimostra di non essere neppure in grado di avere qualche dubbio sulle proprie convinzioni personali, che sono state messe in discussione dai dati della ricerca, significa proprio che la nostra “politica è sorda” a qualsiasi alternativa venga sottoposta e documentata che “vada contro” la radicalizzazione delle idee che sono ammantate da una “pericolosa moralità” che non fa assolutamente bene a nessuno. E neppure al mondo del gioco lecito, creato, studiato e commercializzato proprio dallo Stato.